La Principessa e il Mare – 10

Il Capitano Vassiljchenko riemerse da quel tuffo nella memoria e si scoprì a fissare il Mare dalla finestra della cabina del comandante Tunen.

“Vassilj, che dici? Torniamo in coperta?” La domanda serviva solo a rompere il silenzio sceso sulla conversazione.

“Certo, Gerard. La Principessa potrebbe strangolare il primo ufficiale e far ammutinare il resto dell’equipaggio solo con uno sguardo”. Se non fosse stato per il tono tutt’altro che ironico, il comandante avrebbe accennato ad un sorriso alle parole del Capitano.

Salirono in coperta e trovarono la Principessa esattamente come l’avevano lasciata: con lo sguardo perso verso l’orizzonte di quel Mare che via via  si stava facendo sempre più scuro.

“Signor Comandante, nuvole all’orizzonte e vento in rinforzo, Signore!”.

“Ridurre le vele e pronti ad ammainare dunque.”

“Signor sì, Signore!”.

I marinai cominciarono le prime manovre con cime e scotte per ridurre il carico delle vele  e, al comando, ammainare definitivamente prima che la tempesta, in rapido avvicinamento, potesse strapparle o peggio, spezzare gli alberi.

In tutto questo armeggiare, al Capitano non smise di osservare la Principessa.

Il suo sguardo, perso verso quella vastità scura, sembrava quello di chi prega per una fine rapida, liberatoria. Non una richiesta di aiuto, ma di liberazione. Eppure, su quel volto, era sparita ogni traccia di disperazione: sembrava piuttosto che fosse pronta per un salvataggio. Come chi ascolta la  voce di un amante, forte e rassicurante. Il Capitano ebbe la strana sensazione di sentire quella voce. E la voce parlava al cuore della Principessa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...